Annunciate date e altre notizie 5G

Ci sono alcune specifiche sui tempi e sulla sequenza degli eventi per il lancio del 5G, MegaFon chiama il 2022. MTS chiude tutti i "Super MTS" archiviati con minuti gratuiti e trasferisce gli utenti a tariffe con canone mensile. Non dimenticare di controllare i dati del passaporto per i quali sono emesse le tue carte SIM.

Si parla e si scrive così tanto del lancio del 5G che molte persone pensano all'imminente arrivo di questa tecnologia nelle "case intelligenti", nelle "auto intelligenti" e in altre "cose ​​intelligenti". No, non molto presto. Interfax, citando Kommersant, ha pubblicato i tempi approssimativi e la sequenza degli eventi, che puoi leggere qui. Per coloro a cui non piace seguire i link sottostanti, i più basilari.

Date 5G e altre notizie annunciate

Annunci gratuiti a Kilosa

MegaFon ha firmato un accordo con il governo di Mosca al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, impegnandosi a lanciare l'operazione commerciale 5G nella capitale entro il 2022. L'accordo è stato firmato per un periodo di cinque anni con possibilità di proroga per lo stesso periodo.

Secondo i termini dell'accordo, MegaFon dovrà implementare una rete pilota 5G a Mosca entro la fine di settembre 2019 e una rete commerciale entro il 2022. Da maggio a settembre 2018, le parti prevedono inoltre di lanciare zone pilota a Mosca per dimostrare le capacità di una nuova generazione di comunicazioni nel campo della realtà virtuale e aumentata, dell'Internet delle cose, di una città intelligente e di un'auto intelligente.

MegaFon ha ricevuto le frequenze per la zona di prova 5G a luglio 2017. A novembre, l'operatore ha firmato un accordo di cooperazione nello sviluppo di reti di nuova generazione con Rostelecom, che ha ricevuto anche le frequenze per questa tecnologia poco dopo. La commissione statale ha rifiutato di assegnare le frequenze per la rete pilota di MTS nel dicembre 2017 e per VimpelCom nell'aprile 2018.

Naturalmente, anche MTS e Beeline non restano a guardare e testano nuove tecnologie. Si può presumere che il 5G commerciale apparirà all'incirca nello stesso momento per tutti gli operatori. Il fatto che non a tutti siano state assegnate frequenze per le reti pilota non deve essere drammatizzato.

A proposito della chiusura dei "Super MTS" archiviati

Chiudono le vecchie versioni della tariffa Super MTS con minuti gratuiti giornalieri all'interno della rete. Non resta che il nuovo "Super MTS" con una quota di abbonamento da 5 a 9 rubli. al giorno, a seconda della regione, puoi leggere la nostra recensione qui. La quota di abbonamento può essere disattivata, ma poi non ci saranno più minuti gratuiti. È inaspettato che gli abbonati esistenti a questi archivi vengano "trapiantati" non in Red Energy o "Per Second", ma nel pacchetto "My Unlimited" o "Our Smart", entrambi con un solido canone mensile.

Non sarebbe un'esagerazione definire questo evento il "successo della stagione" o addirittura dell'anno. MTS non pubblica statistiche sulle tariffe, tuttavia, non ci sono solo molti abbonati ai Super MTS archiviati, ce ne sono molti. Siedono sulle tariffe senza un abbonato e richiamano in 20 minuti gratuiti all'interno della rete. Ora l'intero ecosistema verrà distrutto e questo può essere doloroso. O almeno imbarazzante. Conviene che non ci sia bisogno di pubblicare l'elenco: semplicemente chiudono tutti i Super MTS archiviati in tutte le regioni. L'eccezione è il penultimo Super MTS in alcune regioni. Quelle tariffe, in cui si pagava il primo minuto di ogni conversazione, non sembravano essere toccate. Vivranno nell'archivio fino alla prossima volta.

Date 5G e altre notizie annunciate

Opzioni? Ahimè, non ci sono analoghi. Puoi passare a Red Energy nella speranza che non venga chiuso. O almeno lo manderanno semplicemente in archivio, senza toccare chi si è già connesso. Consigliano anche la tariffa "Il tuo Paese" con l'opzione "Chiama MTS Russia". In ogni caso non ci saranno più chiamate gratuite senza abbonato e gli amanti del risparmio estremo dovranno cambiare comportamento. Come "tariffa Elk, componi e ripristina!" (smiley, vedi screenshot antico sopra).

Informazioni sulle sim anonime

E nemmeno per le sim anonime. L'estate è già in cantiere e dal 1 giugno 2018 sono entrate in vigore le modifiche alla legge sulle comunicazioni. Si tratta di un inasprimento delle procedure per l'identificazione dei titolari di SIM e, secondo alcune stime, fino al 20% degli utenti mobili potrebbe essere “a rischio”. Ora gli operatori devono verificare l'autenticità dei dati del passaporto per i quali vengono emesse le carte SIM, e non solo le carte SIM vendute ora, ma anche emesse in precedenza. Per quanto ho capito, per verificare i dati, gli operatori ottengono l'accesso a un sistema unificato di identificazione e autenticazione (ESIA). Gli operatori saranno controllati (selettivamente? Se ci sono sospetti?) e in caso di inadempienza saranno puniti. Quindi non esitare, i cellulari controlleranno i dati del passaporto. In realtà, stanno controllando da molto tempo, ma dal 1 giugno potrebbero esserci delle conseguenze sotto forma di blocco. Non so quali algoritmi utilizzino i sistemi e quanto tempo ci vorrà per una riconciliazione completa, ma è tempo che ci prendiamo cura del benessere dei nostri numeri di telefono. A proposito, leggi qui la notizia "in tema", gli operatori non scherzano di certo nei loro avvertimenti.

Teoricamente, tutti i numeri di telefono delle persone dovrebbero essere collegati a dati affidabili sul passaporto. Se i numeri sono emessi per un'organizzazione, l'operatore deve ricevere un elenco di utenti effettivi, sempre con i dati del passaporto. Se l'organizzazione non esiste più, il numero deve essere riemesso a te stesso.

Per le SIM aziendali, una sorta di blocco "soft" dovrebbe funzionare come misura di influenza, il saldo non potrà essere reintegrato individualmente e i numeri dovrebbero "morire" con la propria morte in modo naturale. Le organizzazioni hanno la possibilità di reintegrare i saldi dei loro numeri tramite bonifico bancario.

In teoria dovrebbero bloccare le SIM emesse ad abbonati inesistenti. E anche per passaporti non validi. Probabilmente, prima invieranno un SMS con una proposta per chiarire i dati del passaporto. Oppure potrebbero non inviarlo. Oppure gli SMS potrebbero non arrivare. Oppure una scheda SIM anonima può trovarsi in una sorta di allarme o relè GSM, come nella situazione del cancello. Ho già letto domande perplesse su come essere in questi casi, perché una persona potrebbe semplicemente non sapere che il numero rischia di bloccarsi? Purtroppo non si può fare nulla al riguardo, gli operatori probabilmente non vogliono potenziali guai sulla testa e, molto probabilmente, il numero verrà bloccato.

Un sacco di seccature e "mal di testa" per te e per me, e anche per gli operatori. In realtà, tutte queste formalità obbligatorie, registrazioni, ecc. erano prescritte dalla legge, ma nessuno se ne preoccupava davvero. Nel nostro Paese, la severità delle leggi è spesso compensata dalla facoltatività della loro attuazione. Guarda, ho letto nel contratto alcuni anni fa che l'abbonato è obbligato a informare l'operatore di una modifica dei dati del passaporto in un momento difficile, e allora? Molte persone lo hanno fatto? Di tanto in tanto le persone incontravano difficoltà, ma solo se era necessario sostituire la scheda SIM. Temo che ora quasi chiunque di noi possa affrontare queste stesse "difficoltà" in qualsiasi momento.

Sgradevole, sì. Puoi lamentarti ad alta voce delle violazioni della privacy, puoi persino organizzare una manifestazione su questo. Ma per tutto questo ci sono molti altri siti Internet. Il mio compito è avvisarti di quello che sta succedendo. Affinché non ti accadano "piacevoli sorprese" inaspettate.

Annunciate date e altre notizie 5G

Ci sono alcune specifiche sui tempi e sulla sequenza degli eventi per il lancio del 5G, MegaFon chiama il 2022. MTS chiude tutti i "Super MTS" archiviati con minuti gratuiti e trasferisce gli utenti a tariffe con canone mensile. Non dimenticare di controllare i dati del passaporto per i quali sono emesse le tue carte SIM.

Si parla e si scrive così tanto del lancio del 5G che molte persone pensano all'imminente arrivo di questa tecnologia nelle "case intelligenti", nelle "auto intelligenti" e in altre "cose ​​intelligenti". No, non molto presto. Interfax, citando Kommersant, ha pubblicato i tempi approssimativi e la sequenza degli eventi, che puoi leggere qui. Per coloro a cui non piace seguire i link sottostanti, i più basilari.

Date 5G e altre notizie annunciate

Annunci gratuiti a Kilosa

MegaFon ha firmato un accordo con il governo di Mosca al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, impegnandosi a lanciare l'operazione commerciale 5G nella capitale entro il 2022. L'accordo è stato firmato per un periodo di cinque anni con possibilità di proroga per lo stesso periodo.

Secondo i termini dell'accordo, MegaFon dovrà implementare una rete pilota 5G a Mosca entro la fine di settembre 2019 e una rete commerciale entro il 2022. Da maggio a settembre 2018, le parti prevedono inoltre di lanciare zone pilota a Mosca per dimostrare le capacità di una nuova generazione di comunicazioni nel campo della realtà virtuale e aumentata, dell'Internet delle cose, di una città intelligente e di un'auto intelligente.

MegaFon ha ricevuto le frequenze per la zona di prova 5G a luglio 2017. A novembre, l'operatore ha firmato un accordo di cooperazione nello sviluppo di reti di nuova generazione con Rostelecom, che ha ricevuto anche le frequenze per questa tecnologia poco dopo. La commissione statale ha rifiutato di assegnare le frequenze per la rete pilota di MTS nel dicembre 2017 e per VimpelCom nell'aprile 2018.

Naturalmente, anche MTS e Beeline non restano a guardare e testano nuove tecnologie. Si può presumere che il 5G commerciale apparirà all'incirca nello stesso momento per tutti gli operatori. Il fatto che non a tutti siano state assegnate frequenze per le reti pilota non deve essere drammatizzato.

A proposito della chiusura dei "Super MTS" archiviati

Chiudono le vecchie versioni della tariffa Super MTS con minuti gratuiti giornalieri all'interno della rete. Non resta che il nuovo "Super MTS" con una quota di abbonamento da 5 a 9 rubli. al giorno, a seconda della regione, puoi leggere la nostra recensione qui. La quota di abbonamento può essere disattivata, ma poi non ci saranno più minuti gratuiti. È inaspettato che gli abbonati esistenti a questi archivi vengano "trapiantati" non in Red Energy o "Per Second", ma nel pacchetto "My Unlimited" o "Our Smart", entrambi con un solido canone mensile.

Non sarebbe un'esagerazione definire questo evento il "successo della stagione" o addirittura dell'anno. MTS non pubblica statistiche sulle tariffe, tuttavia, non ci sono solo molti abbonati ai Super MTS archiviati, ce ne sono molti. Siedono sulle tariffe senza un abbonato e richiamano in 20 minuti gratuiti all'interno della rete. Ora l'intero ecosistema sarà distrutto e può essere doloroso. O almeno imbarazzante. Conviene che non ci sia bisogno di pubblicare l'elenco: semplicemente chiudono tutti i Super MTS archiviati in tutte le regioni. L'eccezione è il penultimo Super MTS in alcune regioni. Quelle tariffe, in cui si pagava il primo minuto di ogni conversazione, non sembravano essere toccate. Vivranno nell'archivio fino alla prossima volta.

Date 5G e altre notizie annunciate

Opzioni? Ahimè, non ci sono analoghi. Puoi passare a Red Energy nella speranza che non venga chiuso. O almeno lo manderanno semplicemente in archivio, senza toccare chi si è già connesso. Consigliano anche la tariffa "Il tuo Paese" con l'opzione "Chiama MTS Russia". In ogni caso non ci saranno più chiamate gratuite senza abbonato e gli amanti del risparmio estremo dovranno cambiare comportamento. Come "tariffa Elk, componi e ripristina!" (smiley, vedi screenshot antico sopra).

Informazioni sulle sim anonime

E nemmeno per le sim anonime. L'estate è già in cantiere e dal 1 giugno 2018 sono entrate in vigore le modifiche alla legge sulle comunicazioni. Si tratta di un inasprimento delle procedure per l'identificazione dei titolari di SIM e, secondo alcune stime, fino al 20% degli utenti mobili potrebbe essere “a rischio”. Ora gli operatori devono verificare l'autenticità dei dati del passaporto per i quali vengono emesse le carte SIM, e non solo le carte SIM vendute ora, ma anche emesse in precedenza. Per quanto ho capito, per verificare i dati, gli operatori ottengono l'accesso a un sistema unificato di identificazione e autenticazione (ESIA). Gli operatori saranno controllati (selettivamente? Se ci sono sospetti?) e in caso di inadempienza saranno puniti. Quindi non esitare, i cellulari controlleranno i dati del passaporto. In realtà, stanno controllando da molto tempo, ma dal 1 giugno potrebbero esserci delle conseguenze sotto forma di blocco. Non so quali algoritmi utilizzino i sistemi e quanto tempo ci vorrà per una riconciliazione completa, ma è tempo che ci prendiamo cura del benessere dei nostri numeri di telefono. A proposito, leggi qui la notizia "in tema", gli operatori non scherzano di certo nei loro avvertimenti.

Teoricamente, tutti i numeri di telefono delle persone dovrebbero essere collegati a dati affidabili sul passaporto. Se i numeri sono emessi per un'organizzazione, l'operatore deve ricevere un elenco di utenti effettivi, sempre con i dati del passaporto. Se l'organizzazione non esiste più, il numero deve essere riemesso a te stesso.

Per le SIM aziendali, una sorta di blocco "soft" dovrebbe funzionare come misura di influenza, il saldo non potrà essere reintegrato individualmente e i numeri dovrebbero "morire" con la propria morte in modo naturale. Le organizzazioni hanno la possibilità di reintegrare i saldi dei loro numeri tramite bonifico bancario.

In teoria dovrebbero bloccare le SIM emesse ad abbonati inesistenti. E anche per passaporti non validi. Probabilmente, prima invieranno un SMS con una proposta per chiarire i dati del passaporto. Oppure potrebbero non inviarlo. Oppure gli SMS potrebbero non arrivare. Oppure una scheda SIM anonima può trovarsi in una sorta di allarme o relè GSM, come nella situazione del cancello. Ho già letto domande perplesse su come essere in questi casi, perché una persona potrebbe semplicemente non sapere che il numero rischia di bloccarsi? Purtroppo non si può fare nulla al riguardo, gli operatori probabilmente non vogliono potenziali guai sulla testa e, molto probabilmente, il numero verrà bloccato.

Un sacco di seccature e "mal di testa" per te e per me, e anche per gli operatori. In realtà, tutte queste formalità obbligatorie, registrazioni, ecc. erano prescritte dalla legge, ma nessuno se ne preoccupava davvero. Nel nostro Paese, la severità delle leggi è spesso compensata dalla facoltatività della loro attuazione. Guarda, ho letto nel contratto alcuni anni fa che l'abbonato è obbligato a informare l'operatore di una modifica dei dati del passaporto in un momento difficile, e allora? Molte persone lo hanno fatto? Di tanto in tanto le persone incontravano difficoltà, ma solo se era necessario sostituire la scheda SIM. Temo che ora quasi chiunque di noi possa affrontare queste stesse "difficoltà" in qualsiasi momento.

Sgradevole, sì. Puoi lamentarti ad alta voce delle violazioni della privacy, puoi persino organizzare una manifestazione su questo. Ma per tutto questo ci sono molti altri siti Internet. Il mio compito è avvisarti di quello che sta succedendo. Affinché non ti accadano "piacevoli sorprese" inaspettate.

Annunciate date e altre notizie 5G

Secondo i termini dell'accordo, MegaFon dovrà implementare una rete pilota 5G a Mosca entro la fine di settembre 2019 e una rete commerciale entro il 2022. Da maggio a settembre 2018, le parti prevedono inoltre di lanciare zone pilota a Mosca per dimostrare le capacità di una nuova generazione di comunicazioni nel campo della realtà virtuale e aumentata, dell'Internet delle cose, di una città intelligente e di un'auto intelligente.

MegaFon ha ricevuto le frequenze per la zona di prova 5G a luglio 2017. A novembre, l'operatore ha firmato un accordo di cooperazione nello sviluppo di reti di nuova generazione con Rostelecom, che ha ricevuto anche le frequenze per questa tecnologia poco dopo. La commissione statale ha rifiutato di assegnare le frequenze per la rete pilota di MTS nel dicembre 2017 e per VimpelCom nell'aprile 2018.

Naturalmente, anche MTS e Beeline non restano a guardare e testano nuove tecnologie. Si può presumere che il 5G commerciale apparirà all'incirca nello stesso momento per tutti gli operatori. Il fatto che non a tutti siano state assegnate frequenze per le reti pilota non deve essere drammatizzato.

A proposito della chiusura dei "Super MTS" archiviati

Chiudono le vecchie versioni della tariffa Super MTS con minuti gratuiti giornalieri all'interno della rete. Non resta che il nuovo "Super MTS" con una quota di abbonamento da 5 a 9 rubli. al giorno, a seconda della regione, puoi leggere la nostra recensione qui. La quota di abbonamento può essere disattivata, ma poi non ci saranno più minuti gratuiti. È inaspettato che gli abbonati esistenti a questi archivi vengano "trapiantati" non in Red Energy o "Per Second", ma nel pacchetto "My Unlimited" o "Our Smart", entrambi con un solido canone mensile.

Non sarebbe un'esagerazione definire questo evento il "successo della stagione" o addirittura dell'anno. MTS non pubblica statistiche sulle tariffe, tuttavia, non ci sono solo molti abbonati ai Super MTS archiviati, ce ne sono molti. Siedono sulle tariffe senza un abbonato e richiamano in 20 minuti gratuiti all'interno della rete. Ora l'intero ecosistema verrà distrutto e questo può essere doloroso. O almeno imbarazzante. Conviene che non ci sia bisogno di pubblicare l'elenco: semplicemente chiudono tutti i Super MTS archiviati in tutte le regioni. L'eccezione è il penultimo Super MTS in alcune regioni. Quelle tariffe, in cui si pagava il primo minuto di ogni conversazione, non sembravano essere toccate. Vivranno nell'archivio fino alla prossima volta.

Date 5G e altre notizie annunciate

Opzioni? Ahimè, non ci sono analoghi. Puoi passare a Red Energy nella speranza che non venga chiuso. O almeno lo manderanno semplicemente in archivio, senza toccare chi si è già connesso. Consigliano anche la tariffa "Il tuo Paese" con l'opzione "Chiama MTS Russia". In ogni caso non ci saranno più chiamate gratuite senza abbonato e gli amanti del risparmio estremo dovranno cambiare comportamento. Come "tariffa Elk, componi e ripristina!" (smiley, vedi screenshot antico sopra).

Informazioni sulle sim anonime

E nemmeno per le sim anonime. L'estate è già in cantiere e dal 1 giugno 2018 sono entrate in vigore le modifiche alla legge sulle comunicazioni. Si tratta di un inasprimento delle procedure per l'identificazione dei titolari di SIM e, secondo alcune stime, fino al 20% degli utenti mobili potrebbe essere “a rischio”. Ora gli operatori devono verificare l'autenticità dei dati del passaporto per i quali vengono emesse le carte SIM, e non solo le carte SIM vendute ora, ma anche emesse in precedenza. Per quanto ho capito, per verificare i dati, gli operatori ottengono l'accesso a un sistema unificato di identificazione e autenticazione (ESIA). Gli operatori saranno controllati (selettivamente? Se ci sono sospetti?) e in caso di inadempienza saranno puniti. Quindi non esitare, i cellulari controlleranno i dati del passaporto. In realtà, stanno controllando da molto tempo, ma dal 1 giugno potrebbero esserci delle conseguenze sotto forma di blocco. Non so quali algoritmi utilizzino i sistemi e quanto tempo ci vorrà per una riconciliazione completa, ma è tempo che ci prendiamo cura del benessere dei nostri numeri di telefono. A proposito, leggi qui la notizia "in tema", gli operatori non scherzano di certo nei loro avvertimenti.

Teoricamente, tutti i numeri di telefono delle persone dovrebbero essere collegati a dati affidabili sul passaporto. Se i numeri sono emessi per un'organizzazione, l'operatore deve ricevere un elenco di utenti effettivi, sempre con i dati del passaporto. Se l'organizzazione non esiste più, il numero deve essere riemesso a te stesso.

Per le SIM aziendali, una sorta di blocco "soft" dovrebbe funzionare come misura di influenza, il saldo non potrà essere reintegrato individualmente e i numeri dovrebbero "morire" con la propria morte in modo naturale. Le organizzazioni hanno la possibilità di reintegrare i saldi dei loro numeri tramite bonifico bancario.

In teoria dovrebbero bloccare le SIM emesse ad abbonati inesistenti. E anche per passaporti non validi. Probabilmente, prima invieranno un SMS con una proposta per chiarire i dati del passaporto. Oppure potrebbero non inviarlo. Oppure gli SMS potrebbero non arrivare. Oppure una scheda SIM anonima può trovarsi in una sorta di allarme o relè GSM, come nella situazione del cancello. Ho già letto domande perplesse su come essere in questi casi, perché una persona potrebbe semplicemente non sapere che il numero rischia di bloccarsi? Purtroppo non si può fare nulla al riguardo, gli operatori probabilmente non vogliono potenziali guai sulla testa e, molto probabilmente, il numero verrà bloccato.

Un sacco di seccature e "mal di testa" per te e per me, e anche per gli operatori. In realtà, tutte queste formalità obbligatorie, registrazioni, ecc. erano prescritte dalla legge, ma nessuno se ne preoccupava davvero. Nel nostro Paese, la severità delle leggi è spesso compensata dalla facoltatività della loro attuazione. Guarda, ho letto nel contratto alcuni anni fa che l'abbonato è obbligato a informare l'operatore di una modifica dei dati del passaporto in un momento difficile, e allora? Molte persone lo hanno fatto? Di tanto in tanto le persone incontravano difficoltà, ma solo se era necessario sostituire la scheda SIM. Temo che ora quasi chiunque di noi possa affrontare queste stesse "difficoltà" in qualsiasi momento.

Sgradevole, sì. Puoi lamentarti ad alta voce delle violazioni della privacy, puoi persino organizzare una manifestazione su questo. Ma per tutto questo ci sono molti altri siti Internet. Il mio compito è avvisarti di quello che sta succedendo. Affinché non ti accadano "piacevoli sorprese" inaspettate.

Annunciate date e altre notizie 5G

Ci sono alcune specifiche sui tempi e sulla sequenza degli eventi per il lancio del 5G, MegaFon chiama il 2022. MTS chiude tutti i "Super MTS" archiviati con minuti gratuiti e trasferisce gli utenti a tariffe con canone mensile. Non dimenticare di controllare i dati del passaporto per i quali sono emesse le tue carte SIM.

Si parla e si scrive così tanto del lancio del 5G che molte persone pensano all'imminente arrivo di questa tecnologia nelle "case intelligenti", nelle "auto intelligenti" e in altre "cose ​​intelligenti". No, non molto presto. Interfax, citando Kommersant, ha pubblicato i tempi approssimativi e la sequenza degli eventi, che puoi leggere qui. Per coloro a cui non piace seguire i link sottostanti, i più basilari.

Annunci gratuiti a Kilosa Annunci gratuiti a Kilosa

MegaFon ha firmato un accordo con il governo di Mosca al Forum economico internazionale di San Pietroburgo, impegnandosi a lanciare l'operazione commerciale 5G nella capitale entro il 2022. L'accordo è stato firmato per un periodo di cinque anni con possibilità di proroga per lo stesso periodo.

Secondo i termini dell'accordo, MegaFon dovrà implementare una rete pilota 5G a Mosca entro la fine di settembre 2019 e una rete commerciale entro il 2022. Da maggio a settembre 2018, le parti prevedono inoltre di lanciare zone pilota a Mosca per dimostrare le capacità di una nuova generazione di comunicazioni nel campo della realtà virtuale e aumentata, dell'Internet delle cose, di una città intelligente e di un'auto intelligente.

MegaFon ha ricevuto le frequenze per la zona di prova 5G a luglio 2017. A novembre, l'operatore ha firmato un accordo di cooperazione nello sviluppo di reti di nuova generazione con Rostelecom, che ha ricevuto anche le frequenze per questa tecnologia poco dopo. La commissione statale ha rifiutato di assegnare le frequenze per la rete pilota di MTS nel dicembre 2017 e per VimpelCom nell'aprile 2018.

Naturalmente, anche MTS e Beeline non restano a guardare e testano nuove tecnologie. Si può presumere che il 5G commerciale apparirà all'incirca nello stesso momento per tutti gli operatori. Il fatto che non a tutti siano state assegnate frequenze per le reti pilota non deve essere drammatizzato.

Opzioni? Ahimè, non ci sono analoghi. Puoi passare a Red Energy nella speranza che non venga chiuso. O almeno lo manderanno semplicemente in archivio, senza toccare chi si è già connesso. Consigliano anche la tariffa "Il tuo Paese" con l'opzione "Chiama MTS Russia". In ogni caso non ci saranno più chiamate gratuite senza abbonato e gli amanti del risparmio estremo dovranno cambiare comportamento. Come "tariffa Elk, componi e ripristina!" (smiley, vedi screenshot antico sopra).

Informazioni sulle sim anonime

E nemmeno per le sim anonime. L'estate è già in cantiere e dal 1 giugno 2018 sono entrate in vigore le modifiche alla legge sulle comunicazioni. Si tratta di un inasprimento delle procedure per l'identificazione dei titolari di SIM e, secondo alcune stime, fino al 20% degli utenti mobili potrebbe essere “a rischio”. Ora gli operatori devono verificare l'autenticità dei dati del passaporto per i quali vengono emesse le carte SIM, e non solo le carte SIM vendute ora, ma anche emesse in precedenza. Per quanto ho capito, per verificare i dati, gli operatori ottengono l'accesso a un sistema unificato di identificazione e autenticazione (ESIA). Gli operatori saranno controllati (selettivamente? Se ci sono sospetti?) e in caso di inadempienza saranno puniti. Quindi non esitare, i cellulari controlleranno i dati del passaporto. In realtà, stanno controllando da molto tempo, ma dal 1 giugno potrebbero esserci delle conseguenze sotto forma di blocco. Non so quali algoritmi utilizzino i sistemi e quanto tempo ci vorrà per una riconciliazione completa, ma è tempo che ci prendiamo cura del benessere dei nostri numeri di telefono. A proposito, leggi qui la notizia "in tema", gli operatori non scherzano di certo nei loro avvertimenti.

Teoricamente, tutti i numeri di telefono delle persone dovrebbero essere collegati a dati affidabili sul passaporto. Se i numeri sono emessi per un'organizzazione, l'operatore deve ricevere un elenco di utenti effettivi, sempre con i dati del passaporto. Se l'organizzazione non esiste più, il numero deve essere riemesso a te stesso.

Per le SIM aziendali, una sorta di blocco "soft" dovrebbe funzionare come misura di influenza, il saldo non potrà essere reintegrato individualmente e i numeri dovrebbero "morire" con la propria morte in modo naturale. Le organizzazioni hanno la possibilità di reintegrare i saldi dei loro numeri tramite bonifico bancario.

In teoria dovrebbero bloccare le SIM emesse ad abbonati inesistenti. E anche per passaporti non validi. Probabilmente, prima invieranno un SMS con una proposta per chiarire i dati del passaporto. Oppure potrebbero non inviarlo. Oppure gli SMS potrebbero non arrivare. Oppure una scheda SIM anonima può trovarsi in una sorta di allarme o relè GSM, come nella situazione del cancello. Ho già letto domande perplesse su come essere in questi casi, perché una persona potrebbe semplicemente non sapere che il numero rischia di bloccarsi? Purtroppo non si può fare nulla al riguardo, gli operatori probabilmente non vogliono potenziali guai sulla testa e, molto probabilmente, il numero verrà bloccato.

Un sacco di seccature e "mal di testa" per te e per me, e anche per gli operatori. In realtà, tutte queste formalità obbligatorie, registrazioni, ecc. erano prescritte dalla legge, ma nessuno se ne preoccupava davvero. Nel nostro Paese, la severità delle leggi è spesso compensata dalla facoltatività della loro attuazione. Guarda, ho letto nel contratto alcuni anni fa che l'abbonato è obbligato a informare l'operatore di una modifica dei dati del passaporto in un momento difficile, e allora? Molte persone lo hanno fatto? Di tanto in tanto le persone incontravano difficoltà, ma solo se era necessario sostituire la scheda SIM. Temo che ora quasi chiunque di noi possa affrontare queste stesse "difficoltà" in qualsiasi momento.

Sgradevole, sì. Puoi lamentarti ad alta voce delle violazioni della privacy, puoi persino organizzare una manifestazione su questo. Ma per tutto questo ci sono molti altri siti Internet. Il mio compito è avvisarti di quello che sta succedendo. Affinché non ti accadano "piacevoli sorprese" inaspettate.