Recensione del tablet Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Windows

Gli argomenti dei tablet giapponesi, così come i laptop, sono molto meno trattati rispetto agli argomenti dei telefoni giapponesi. Quando si tratta di PC portatili dal Giappone, alcuni penseranno immediatamente ai "cavalli da lavoro senza pretese" di Toshiba, ai robusti Toughbook di Panasonic e, forse, qualcuno ricorderà i laptop Lavie più leggeri di NEC. Ma in generale, in questo mercato (come in molte altre nicchie di elettronica di consumo), i produttori cinesi e taiwanesi dominano lo spettacolo e la tecnologia del Paese del Sol Levante è raramente ascoltata all'orizzonte delle notizie.

Quando si tratta di laptop giapponesi, i Toughbook di Panasonic sono tra i primi a venire in mente

Fujitsu, rispetto ad altre aziende giapponesi, si è sempre distinta per soluzioni ingegneristiche uniche e per la più alta qualità costruttiva dei suoi dispositivi. Prendi il leggendario tablet due in uno Arrows Tab QH77/M, che aveva un dispositivo di raffreddamento raffreddato ad aria, ma era protetto dall'immersione in acqua, o è anche protetto dall'acqua (ma senza dispositivi di raffreddamento) "fratellino" Arrows Tab Il QH55 /M, o il recente F-02K Arrows Tab per il vettore giapponese Docomo, combina un classico corpo sottile con protezione dall'acqua (IP68) e dagli urti (MIL-STD 810G), nonché uno stilo attivo di Wacom e uno scanner dell'iride. < /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Tablet Fujitsu Arrows Tab QH77M 2-in-1 impermeabile con raffreddamento attivo

Purtroppo, questo non c'è da aspettarselo dal dispositivo che ho recensito oggi: questo è il tablet Windows da 10 pollici economico più comune con una tastiera a clip e una completa mancanza di chip e funzionalità interessanti. Che dire, l'iscrizione sul suo corpo non nasconde nemmeno il fatto che non sia stato assemblato negli stabilimenti giapponesi Fujitsu (ad esempio nella città di Kato, prefettura di Hyogo, o nella città di Izumino, prefettura di Shimane), dove tutti i migliori dispositivi provengono per il mercato interno o per operatori giapponesi, ma “solo” in Cina. Questo significa che il tablet è "cattivo"? Proviamo a capirlo.

Set di consegna

Come accennato in precedenza, il tablet non supporta accessori particolari, quindi nella confezione, oltre alla carta straccia, troverai il tablet stesso, una custodia per tastiera a clip e un alimentatore 5V e 3A con un semplice tappo a botte. Anche la squallida docking station, come nei vecchi modelli, non è qui.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Specifiche

  • Sistema operativo: Windows 10 Home a 32 bit
  • Processore: Quad Core 1,44 GHz (fino a 1,92 GHz con Turbo Boost), Intel® Atom™ x5-Z8350
  • Grafica: Intel® HD Graphics 400
  • RAM: 2GB DDR3L-1600
  • ROM: eMMC da 128 GB
  • Display: 10.1", 1280*800 pixel, IPS, Corning Gorilla Glass (nessuna generazione specificata)
  • Fotocamera principale: 5 MP
  • Fotocamera anteriore: 2 MP
  • Supporto scheda di memoria: microSDXC fino a 64 Gb
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 4.0
  • USB 2.0 (tramite host microUSB) e USB Type-A 3.0
  • Jack per cuffie da 3,5 mm
  • Connettore MicroHDMI
  • Microsoft Office Mobile (Word, Excel, Powerpoint) preinstallato
  • Batteria: 25,9 Wh (fino a 7,5 ore di autonomia)
  • Dimensioni: 259,8×171,4×8,9 mm (senza custodia), 270×190×20 mm (con custodia)
  • Peso: 620 g (senza custodia), 999 g (con custodia).

Aspetto, prime impressioni

L'aspetto di Arrows Tab QH35 può essere meglio descritto in una parola: ordinario. Se hai mai visto un tablet due in uno con una tastiera collegata magneticamente, allora sai di cosa stiamo parlando. Non c'è nessuna scelta di variazioni di colore qui: solo un nero noiosamente rigoroso.

Una parola sulla tastiera e sui magneti: questa cosa è attratta dal tablet con uno sforzo incredibile e lo fa con un clic molto forte, se provi a mettere il tablet sul pad di contatto senza tenerlo con la mano. Per quanto mi riguarda, questo è ancora più un vantaggio che un meno, anche se non riesco nemmeno a immaginare in quali scenari un utente potrebbe avere la possibilità di far cadere la tastiera. Solo se porti l'intera struttura dalla parte superiore, ma non è chiaro cosa fare con il supporto pieghevole penzolante in stile origami. Quindi, per il trasporto su brevi distanze, è meglio raccogliere il tablet in una custodia o portarlo come un normale laptop, tra le mani.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Quando è piegato, il dispositivo assomiglia a una cartella in pelle e sembra il più rigoroso possibile. La parte esterna della cover, ovviamente, è realizzata in similpelle, ma sembra abbastanza solida e non provoca una sensazione di economicità, come alcuni tablet cinesi. Lo stesso "supporto per origami", anch'esso ripiegato su magneti, non può vantare una grande forza di attrazione di questi, ma non è stato notato dietro la loro arbitraria separazione. All'interno è rifinito con un materiale vellutato e molto piacevole al tatto. In generale, per quanto riguarda la qualità costruttiva, il tablet cerca di mantenere il più possibile il marchio ed evitare contraccolpi e scricchiolii. Tuttavia, la back cover, realizzata in alluminio anodizzato, è estremamente disposta a raccogliere impronte digitali e riluttante a separarsene.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Sul pannello frontale puoi vedere il display, il logo dell'azienda, il sensore di luce ambientale, la fotocamera frontale, l'indicatore di carica della batteria e due altoparlanti negli angoli in alto a sinistra e a destra del lato anteriore. Il loro suono non è forte rispetto agli altoparlanti portatili, ma va bene per guardare video e l'effetto stereo è molto più evidente rispetto agli smartphone.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Dopo, in un inserto di plastica per antenne, c'è la fotocamera principale. Oltre a questo, non ci sono elementi funzionali su questo lato, solo adesivi con informazioni diverse.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sul lato sinistro (guardando lo schermo con orientamento orizzontale) il lato è vuoto e sul lato destro tutti i connettori sono concentrati: un jack audio combinato per un auricolare, un vero e proprio USB 3.0, microHDMI, microUSB (non non supporta la ricarica, solo per un adattatore OTG), due microfoni, slot per schede microSD e connettore di alimentazione rotondo. Se non si tiene conto del contact pad per la tastiera, che si trova in basso, allora queste sono tutte le possibilità per il collegamento di periferiche cablate. È bello che ci sia una USB a tutti gli effetti, ma è del tutto incomprensibile perché fosse impossibile realizzarne un'altra uguale (anche se versione 2.0), ma in una forma a tutti gli effetti, e non sotto forma di microUSB. Posso presumere che ciò serva a mantenere la compatibilità con varie unità flash OTG, adattatori e altra spazzatura che viene spesso utilizzata con gli smartphone, ma questo è ancora un vantaggio controverso.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sulla parte superiore non ci sono altro che pulsanti meccanici: un bilanciere del volume, un pulsante di accensione e un pulsante di reset nascosto in un sottile foro. Non è presente alcun pulsante Windows sul tablet stesso, quindi acquisire screenshot è un po' più scomodo del solito.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non ci sono lamentele riguardo alla tastiera: è comoda come può essere in una tastiera a clip. Non c'è abbastanza retroilluminazione, ma questo non è estraneo a tali dispositivi. Ma non il layout più familiare ti farà passare un po' di tempo ad abituarti, il che è abbastanza naturale: il dispositivo è per i giapponesi e ha un layout giapponese. Ci sono diversi pulsanti aggiuntivi sulla tastiera, le cui azioni sono in qualche modo legate ai caratteri giapponesi (ho capito lo scopo di un solo tasto: passare da "hiragana" a "katakana") e il tasto Invio ha la forma di uno specchio lettera G. In linea di principio, per le persone che hanno l'abilità di digitare con il tocco, abituarsi non richiederà molto tempo. Per il resto, è meglio trovare adesivi opachi con caratteri cirillici: sono disponibili in tutti i principali negozi di apparecchiature informatiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Il touchpad, anche se funziona perfettamente, potrebbe essere più grande, almeno largo. Personalmente, invece, mi piace di più quando il touchpad ha due tasti separati e non fanno parte del sensore stesso, anche se intacca l'area utilizzabile.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Visualizza

Qui viene installato lo schermo IPS più comune, che fornisce il suo budget solo con una risoluzione, tutte le altre caratteristiche (luminosità, contrasto, angoli di visualizzazione) sono a un livello abbastanza accettabile. D'altra parte, non ho sentito una grave mancanza di densità dello schermo: una matrice a risoluzione più alta avrebbe sicuramente caricato ancora di più il processore già debole.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

La luminosità della matrice è sufficiente in una giornata di sole, ma non alla luce diretta del sole, la luminosità automatica funziona perfettamente. Il Gorilla Glass di una generazione sconosciuta non abbaglia molto, ma raccoglie le impronte digitali in modo molto attivo: non c'è rivestimento oleorepellente.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Prestazioni, multimedialità

Dire qualcosa di buono sulle prestazioni in questo caso è semplicemente impossibile. Se confrontati con gli analoghi basati sul sistema operativo Android, con la stessa quantità di RAM funzionano ancora notevolmente più velocemente, due gigabyte per Windows, soprattutto perché il decimo è semplicemente zero. In breve, tutte le funzionalità del tablet si fermano alla navigazione leggera (da cinque a sette semplici schede rimangono in background ancora adeguatamente, di più fanno riflettere il tablet), guardare film (video offline - fino al FullHD, online è meglio guardare in HD per non catturare microlag periodici) e, ancora, lavoro d'ufficio leggero: grandi quantità di dati in tabelle o documenti di testo con formattazione complessa faranno anche "grattare la rapa" al tablet, il pacchetto Office Mobile installato da Microsoft indirettamente lo conferma. Bene, sui moderni giochi tridimensionali e non c'è dubbio: "Klondike" è il nostro tutto!

Ниже - пара скриншотов из бенчмарков - по ним видно, насколько здесь все "печально".

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

С точки зрения мультимедиа здесь тоже нет никаких “козырей в рукаве”: динамики не блещут высокой громкостью, звук через гнездо для гарнитуры самый обычный, возможность долгосрочного расширения хранилища заканчивается на картах памяти (официально - до 128 ГБ, проверить карты большего объема Не выдалось возможности), слава богу, что хоть есть разъем microhdmi для вывода картинки - полезное дополнение, которого так не хватает на Android-Планшетах. Передача картинки по Miracast, само собой, тоже присутствует.

Lo storage integrato di 128 gigabyte è realizzato utilizzando la tecnologia eMMC, e quindi non può vantare velocità elevate, ma in ogni caso sarà più veloce (e più affidabile) degli hard disk economici installati in laptop a basso prezzo.< /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non vale la pena parlare seriamente di macchine fotografiche e lo sciocco capisce che non sono qui per creare capolavori. La fotocamera principale con una risoluzione di 5 MP si adatta normalmente all'acquisizione di documenti e testo, mentre la fotocamera frontale con una risoluzione di 2 MP si adatta solo alla comunicazione video.

Batteria

Secondo il produttore, la durata della batteria del tablet è fino a sette ore e mezza in modalità mista. Come sempre, queste cifre sono leggermente sopravvalutate, ma non possono nemmeno essere definite irraggiungibili - data la scarsa luminosità, sono abbastanza reali. La riproduzione di video HD a media luminosità su Youtube scaricherà il tablet in 6,5 ore, il che è abbastanza normale in questa classe. In modalità navigazione, QH35 ha funzionato per circa 6 ore.

La ricarica con un'unità standard richiederà poco meno di 3 ore, inoltre non è l'indicatore migliore e inoltre non puoi perdere il caricabatterie, perché non sarai in grado di alimentare il dispositivo tramite microUSB.

p>

Comunicazioni

Non ci sono "sorprese" qui: il tablet cattura perfettamente le reti Wi-Fi, sia nelle bande 2,4 GHz che 5 GHz. Le antenne si trovano nella parte superiore del case (in orientamento orizzontale), quindi è quasi impossibile bloccarle a mano, a meno che non si prenda il tablet in orientamento verticale e si chiuda di proposito l'intero cappuccio di plastica con le mani. Il modulo Bluetooth fa un ottimo lavoro anche nel collegare le periferiche, si tiene stabilmente in contatto anche con tre accessori collegati contemporaneamente (mouse, tastiera, auricolare), peccato che non ci sia un modulo NFC familiare ad altri modelli di questo produttore per la connessione rapida, anche se sui tablet Windows questo è meno rilevante.

Ovviamente, è impossibile sopravvalutare un vero e proprio connettore USB 3.0: non tutti i laptop hanno tali connettori, per non parlare dei tablet. Ho collegato il tablet alla docking station universale Lenovo Thinkpad tramite USB 3.0 e ho ottenuto una macchina funzionante a tutti gli effetti (anche se debole), con due connettori per monitor, cinque porte USB 3.0 e una porta LAN.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Conclusione

Dire che il tablet non è all'altezza delle aspettative del marchio Fujitsu è come non dire nulla. Sì, qui la qualità costruttiva è buona, la tastiera è facile da digitare (considerando che è "inferiore"), la qualità di ricezione dei moduli wireless è buona, ma non c'è assolutamente un solo "chip" interessante o unico che fan del marchio giapponese sono abituati. No, decisamente, il tablet non è "cattivo". Ma noioso e dimenticabile - facilmente, perché si differenzia dalle sue numerose controparti cinesi solo per la targhetta di un'azienda famosa e non per le innovazioni tecnologiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

A proposito, già nella prossima generazione di tablet da dieci pollici, i giapponesi sono notevolmente migliorati: nel modello Arrows Tab WQ2 del 2017, anche se la componente hardware non è migliorata molto (4 GB di RAM, uno schermo FullHD, sono apparsi un connettore USB di tipo C e uno scanner di impronte digitali, ma "Atom" è rimasto all'incirca lo stesso e quelli Chair o 128 GB di memoria eMMC), ma la durata della batteria è quasi raddoppiata, la protezione dall'acqua a tutti gli effetti è ritornato, sono tornate ampie configurazioni con vari accessori (docking station, vari tipi di tastiere, stilo di marca) e, soprattutto, la produzione è tornata in Giappone, e ora questi tablet, come prima, sono assemblati in uno stabilimento di Izumino. Bene, l'eroe di oggi è stato rapidamente ritirato dalla vendita, il che non sorprende: i consumatori vogliono un vero "JDM" e non beni di consumo cinesi, anche se ben fatti.

Recensione del tablet Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Windows

Gli argomenti dei tablet giapponesi, così come i laptop, sono molto meno trattati rispetto agli argomenti dei telefoni giapponesi. Quando si tratta di PC portatili dal Giappone, alcuni penseranno immediatamente ai "cavalli da lavoro senza pretese" di Toshiba, ai robusti Toughbook di Panasonic e, forse, qualcuno ricorderà i laptop Lavie più leggeri di NEC. Ma in generale, in questo mercato (come in molte altre nicchie di elettronica di consumo), i produttori cinesi e taiwanesi dominano lo spettacolo e la tecnologia del Paese del Sol Levante è raramente ascoltata all'orizzonte delle notizie.

Quando si tratta di laptop giapponesi, i Toughbook di Panasonic sono tra i primi a venire in mente

Fujitsu, rispetto ad altre aziende giapponesi, si è sempre distinta per soluzioni ingegneristiche uniche e per la più alta qualità costruttiva dei suoi dispositivi. Prendi il leggendario tablet due in uno Arrows Tab QH77/M, che aveva un dispositivo di raffreddamento raffreddato ad aria, ma era protetto dall'immersione in acqua, o è anche protetto dall'acqua (ma senza dispositivi di raffreddamento) "fratellino" Arrows Tab Il QH55 /M, o il recente F-02K Arrows Tab per il vettore giapponese Docomo, combina un classico corpo sottile con protezione dall'acqua (IP68) e dagli urti (MIL-STD 810G), nonché uno stilo attivo di Wacom e uno scanner dell'iride. < /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Tablet Fujitsu Arrows Tab QH77M 2-in-1 impermeabile con raffreddamento attivo

Purtroppo, questo non c'è da aspettarselo dal dispositivo che ho recensito oggi: questo è il tablet Windows da 10 pollici economico più comune con una tastiera a clip e una completa mancanza di chip e funzionalità interessanti. Che dire, l'iscrizione sul suo corpo non nasconde nemmeno il fatto che non sia stato assemblato negli stabilimenti giapponesi Fujitsu (ad esempio nella città di Kato, prefettura di Hyogo, o nella città di Izumino, prefettura di Shimane), dove tutti i migliori dispositivi provengono per il mercato interno o per operatori giapponesi, ma “solo” in Cina. Questo significa che il tablet è "cattivo"? Proviamo a capirlo.

Set di consegna

Come accennato in precedenza, il tablet non supporta accessori particolari, quindi nella confezione, oltre alla carta straccia, troverai il tablet stesso, una custodia per tastiera a clip e un alimentatore 5V e 3A con un semplice tappo a botte. Anche la squallida docking station, come nei vecchi modelli, non è qui.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Specifiche

  • Sistema operativo: Windows 10 Home a 32 bit
  • Processore: Quad Core 1,44 GHz (fino a 1,92 GHz con Turbo Boost), Intel® Atom™ x5-Z8350
  • Grafica: Intel® HD Graphics 400
  • RAM: 2GB DDR3L-1600
  • ROM: eMMC da 128 GB
  • Display: 10.1", 1280*800 pixel, IPS, Corning Gorilla Glass (nessuna generazione specificata)
  • Fotocamera principale: 5 MP
  • Fotocamera anteriore: 2 MP
  • Supporto scheda di memoria: microSDXC fino a 64 Gb
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 4.0
  • USB 2.0 (tramite host microUSB) e USB Type-A 3.0
  • Jack per cuffie da 3,5 mm
  • Connettore MicroHDMI
  • Microsoft Office Mobile (Word, Excel, Powerpoint) preinstallato
  • Batteria: 25,9 Wh (fino a 7,5 ore di autonomia)
  • Dimensioni: 259,8×171,4×8,9 mm (senza custodia), 270×190×20 mm (con custodia)
  • Peso: 620 g (senza custodia), 999 g (con custodia).

Aspetto, prime impressioni

L'aspetto di Arrows Tab QH35 può essere meglio descritto in una parola: ordinario. Se hai mai visto un tablet due in uno con una tastiera collegata magneticamente, allora sai di cosa stiamo parlando. Non c'è nessuna scelta di variazioni di colore qui: solo un nero noiosamente rigoroso.

Una parola sulla tastiera e sui magneti: questa cosa è attratta dal tablet con uno sforzo incredibile e lo fa con un clic molto forte, se provi a mettere il tablet sul pad di contatto senza tenerlo con la mano. Per quanto mi riguarda, questo è ancora più un vantaggio che un meno, anche se non riesco nemmeno a immaginare in quali scenari un utente potrebbe avere la possibilità di far cadere la tastiera. Solo se porti l'intera struttura dalla parte superiore, ma non è chiaro cosa fare con il supporto pieghevole penzolante in stile origami. Quindi, per il trasporto su brevi distanze, è meglio raccogliere il tablet in una custodia o portarlo come un normale laptop, tra le mani.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Quando è piegato, il dispositivo assomiglia a una cartella in pelle e sembra il più rigoroso possibile. La parte esterna della cover, ovviamente, è realizzata in similpelle, ma sembra abbastanza solida e non provoca una sensazione di economicità, come alcuni tablet cinesi. Quello stesso "supporto per origami", anch'esso ripiegato su magneti, non può vantare una grande forza di attrazione di questi, ma non è stato notato dietro la loro arbitraria separazione. All'interno è rifinito con un materiale vellutato e molto piacevole al tatto. In generale, per quanto riguarda la qualità costruttiva, il tablet cerca di mantenere il più possibile il marchio ed evitare contraccolpi e scricchiolii. Tuttavia, la back cover, realizzata in alluminio anodizzato, è estremamente disposta a raccogliere impronte digitali e riluttante a separarsene.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Sul pannello frontale puoi vedere il display, il logo dell'azienda, il sensore di luce ambientale, la fotocamera frontale, l'indicatore di carica della batteria e due altoparlanti negli angoli in alto a sinistra e a destra del lato anteriore. Il loro suono non è forte rispetto agli altoparlanti portatili, ma va bene per guardare video e l'effetto stereo è molto più evidente rispetto agli smartphone.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Dopo, in un inserto di plastica per antenne, c'è la fotocamera principale. Oltre a questo, non ci sono elementi funzionali su questo lato, solo adesivi con informazioni diverse.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sul lato sinistro (guardando lo schermo con orientamento orizzontale) il lato è vuoto e sul lato destro tutti i connettori sono concentrati: un jack audio combinato per un auricolare, un vero e proprio USB 3.0, microHDMI, microUSB (non non supporta la ricarica, solo per un adattatore OTG), due microfoni, slot per schede microSD e connettore di alimentazione rotondo. Se non si tiene conto del contact pad per la tastiera, che si trova in basso, allora queste sono tutte le possibilità per il collegamento di periferiche cablate. È bello che ci sia una USB a tutti gli effetti, ma è del tutto incomprensibile perché fosse impossibile realizzarne un'altra uguale (anche se versione 2.0), ma in una forma a tutti gli effetti, e non sotto forma di microUSB. Posso presumere che ciò serva a mantenere la compatibilità con varie unità flash OTG, adattatori e altra spazzatura che viene spesso utilizzata con gli smartphone, ma questo è ancora un vantaggio controverso.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sulla parte superiore non ci sono altro che pulsanti meccanici: un bilanciere del volume, un pulsante di accensione e un pulsante di reset nascosto in un sottile foro. Non è presente alcun pulsante Windows sul tablet stesso, quindi acquisire screenshot è un po' più scomodo del solito.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non ci sono lamentele riguardo alla tastiera: è comoda come può essere in una tastiera a clip. Non c'è abbastanza retroilluminazione, ma questo non è estraneo a tali dispositivi. Ma non il layout più familiare ti farà passare un po' di tempo ad abituarti, il che è abbastanza naturale: il dispositivo è per i giapponesi e ha un layout giapponese. Ci sono diversi pulsanti aggiuntivi sulla tastiera, le cui azioni sono in qualche modo legate ai caratteri giapponesi (ho capito lo scopo di un solo tasto: passare da "hiragana" a "katakana") e il tasto Invio ha la forma di uno specchio lettera G. In linea di principio, per le persone che hanno l'abilità di digitare con il tocco, abituarsi non richiederà molto tempo. Per il resto, è meglio trovare adesivi opachi con caratteri cirillici: sono disponibili in tutti i principali negozi di apparecchiature informatiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Prestazioni, multimedia

Dire qualcosa di buono sulle prestazioni in questo caso è semplicemente impossibile. Se confrontati con gli analoghi basati sul sistema operativo Android, con la stessa quantità di RAM funzionano ancora notevolmente più velocemente, due gigabyte per Windows, soprattutto perché il decimo è semplicemente zero. In breve, tutte le funzionalità del tablet si fermano alla navigazione leggera (da cinque a sette semplici schede rimangono in background ancora adeguatamente, di più fanno riflettere il tablet), guardare film (video offline - fino al FullHD, online è meglio guardare in HD per non catturare micro-lag periodici) e, ancora, un lavoro d'ufficio leggero: grandi quantità di dati in tabelle o documenti di testo con formattazione complessa faranno sì che il tablet "si gratta la rapa", il pacchetto Office Mobile installato da Microsoft lo conferma indirettamente. Bene, sui moderni giochi tridimensionali e non c'è dubbio: "Klondike" è il nostro tutto!

Ниже - пара скриншотов из бенчмарков - по ним видно, насколько здесь все "печально".

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

С точки зрения мультимедиа здесь тоже нет никаких “козырей в рукаве”: динамики не блещут высокой громкостью, звук через гнездо для гарнитуры самый обычный, возможность долгосрочного расширения хранилища заканчивается на картах памяти (официально - до 128 ГБ, проверить карты большего объема Не выдалось возможности), слава богу, что хоть есть разъем microhdmi для вывода картинки - полезное дополнение, которого так не хватает на Android-Планшетах. Передача картинки по Miracast, само собой, тоже присутствует.

Lo storage integrato di 128 gigabyte è realizzato utilizzando la tecnologia eMMC, e quindi non può vantare velocità elevate, ma in ogni caso sarà più veloce (e più affidabile) degli hard disk economici installati in laptop a basso prezzo.< /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non vale la pena parlare seriamente di macchine fotografiche e lo sciocco capisce che non sono qui per creare capolavori. La fotocamera principale con una risoluzione di 5 MP si adatta normalmente all'acquisizione di documenti e testo, mentre la fotocamera frontale con una risoluzione di 2 MP si adatta solo alla comunicazione video.

Batteria

Secondo il produttore, la durata della batteria del tablet è fino a sette ore e mezza in modalità mista. Come sempre, queste cifre sono leggermente sopravvalutate, ma non possono nemmeno essere definite irraggiungibili - data la scarsa luminosità, sono abbastanza reali. La riproduzione di video HD a media luminosità su Youtube scaricherà il tablet in 6,5 ore, il che è abbastanza normale in questa classe. In modalità navigazione, QH35 ha funzionato per circa 6 ore.

La ricarica con un'unità standard richiederà poco meno di 3 ore, inoltre non è l'indicatore migliore e inoltre non puoi perdere il caricabatterie, perché non sarai in grado di alimentare il dispositivo tramite microUSB.

p>

Comunicazioni

Non ci sono "sorprese" qui: il tablet cattura perfettamente le reti Wi-Fi, sia nelle bande 2,4 GHz che 5 GHz. Le antenne si trovano nella parte superiore del case (in orientamento orizzontale), quindi è quasi impossibile bloccarle a mano, a meno che non si prenda il tablet in orientamento verticale e si chiuda di proposito l'intero cappuccio di plastica con le mani. Il modulo Bluetooth fa un ottimo lavoro anche nel collegare le periferiche, si tiene stabilmente in contatto anche con tre accessori collegati contemporaneamente (mouse, tastiera, auricolare), peccato che non ci sia un modulo NFC familiare ad altri modelli di questo produttore per la connessione rapida, anche se sui tablet Windows questo è meno rilevante.

Ovviamente, è impossibile sopravvalutare un vero e proprio connettore USB 3.0: non tutti i laptop hanno tali connettori, per non parlare dei tablet. Ho collegato il tablet alla docking station universale Lenovo Thinkpad tramite USB 3.0 e ho ottenuto una macchina funzionante a tutti gli effetti (anche se debole), con due connettori per monitor, cinque porte USB 3.0 e una porta LAN.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Conclusione

Dire che il tablet non è all'altezza delle aspettative del marchio Fujitsu è come non dire nulla. Sì, qui la qualità costruttiva è buona, la tastiera è facile da digitare (considerando che è "inferiore"), la qualità di ricezione dei moduli wireless è buona, ma non c'è assolutamente un solo "chip" interessante o unico che fan del marchio giapponese sono abituati. No, decisamente, il tablet non è "cattivo". Ma noioso e dimenticabile - facilmente, perché si differenzia dalle sue numerose controparti cinesi solo per la targhetta di un'azienda famosa e non per le innovazioni tecnologiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

A proposito, già nella prossima generazione di tablet da dieci pollici, i giapponesi sono notevolmente migliorati: nel modello Arrows Tab WQ2 del 2017, anche se la componente hardware non è migliorata molto (4 GB di RAM, uno schermo FullHD, sono apparsi un connettore USB di tipo C e uno scanner di impronte digitali, ma "Atom" è rimasto all'incirca lo stesso e quelli Chair o 128 GB di memoria eMMC), ma la durata della batteria è quasi raddoppiata, la protezione dall'acqua a tutti gli effetti è ritornato, sono tornate ampie configurazioni con vari accessori (docking station, vari tipi di tastiere, stilo di marca) e, soprattutto, la produzione è tornata in Giappone, e ora questi tablet, come prima, sono assemblati in uno stabilimento di Izumino. Bene, l'eroe di oggi è stato rapidamente ritirato dalla vendita, il che non sorprende: i consumatori vogliono un vero "JDM" e non beni di consumo cinesi, anche se ben fatti.

Recensione del tablet Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Windows

Gli argomenti dei tablet giapponesi, così come i laptop, sono molto meno trattati rispetto agli argomenti dei telefoni giapponesi. Quando si tratta di PC portatili dal Giappone, alcuni penseranno immediatamente ai "cavalli da lavoro senza pretese" di Toshiba, ai robusti Toughbook di Panasonic e, forse, qualcuno ricorderà i laptop Lavie più leggeri di NEC. Ma in generale, in questo mercato (come in molte altre nicchie di elettronica di consumo), i produttori cinesi e taiwanesi dominano lo spettacolo e la tecnologia del Paese del Sol Levante è raramente ascoltata all'orizzonte delle notizie.

Quando si tratta di laptop giapponesi, i Toughbook di Panasonic sono tra i primi a venire in mente

Fujitsu, rispetto ad altre aziende giapponesi, si è sempre distinta per soluzioni ingegneristiche uniche e per la più alta qualità costruttiva dei suoi dispositivi. Prendi il leggendario tablet due in uno Arrows Tab QH77/M, che aveva un dispositivo di raffreddamento raffreddato ad aria, ma era protetto dall'immersione in acqua, o è anche protetto dall'acqua (ma senza dispositivi di raffreddamento) "fratellino" Arrows Tab Il QH55 /M, o il recente F-02K Arrows Tab per il vettore giapponese Docomo, combina un classico corpo sottile con protezione dall'acqua (IP68) e dagli urti (MIL-STD 810G), nonché uno stilo attivo di Wacom e uno scanner dell'iride. < /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Tablet Fujitsu Arrows Tab QH77M 2-in-1 impermeabile con raffreddamento attivo

Purtroppo, questo non c'è da aspettarselo dal dispositivo che ho recensito oggi: questo è il tablet Windows da 10 pollici economico più comune con una tastiera a clip e una completa mancanza di chip e funzionalità interessanti. Che dire, l'iscrizione sul suo corpo non nasconde nemmeno il fatto che non sia stato assemblato negli stabilimenti giapponesi Fujitsu (ad esempio nella città di Kato, prefettura di Hyogo, o nella città di Izumino, prefettura di Shimane), dove tutti i migliori dispositivi provengono per il mercato interno o per operatori giapponesi, ma “solo” in Cina. Questo significa che il tablet è "cattivo"? Proviamo a capirlo.

Set di consegna

Come accennato in precedenza, il tablet non supporta accessori particolari, quindi nella confezione, oltre alla carta straccia, troverai il tablet stesso, una custodia per tastiera a clip e un alimentatore 5V e 3A con un semplice tappo a botte. Anche la squallida docking station, come nei vecchi modelli, non è qui.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Specifiche

  • Sistema operativo: Windows 10 Home a 32 bit
  • Processore: Quad Core 1,44 GHz (fino a 1,92 GHz con Turbo Boost), Intel® Atom™ x5-Z8350
  • Grafica: Intel® HD Graphics 400
  • RAM: 2GB DDR3L-1600
  • ROM: eMMC da 128 GB
  • Display: 10.1", 1280*800 pixel, IPS, Corning Gorilla Glass (nessuna generazione specificata)
  • Fotocamera principale: 5 MP
  • Fotocamera anteriore: 2 MP
  • Supporto scheda di memoria: microSDXC fino a 64 Gb
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 4.0
  • USB 2.0 (tramite host microUSB) e USB Type-A 3.0
  • Jack per cuffie da 3,5 mm
  • Connettore MicroHDMI
  • Microsoft Office Mobile (Word, Excel, Powerpoint) preinstallato
  • Batteria: 25,9 Wh (fino a 7,5 ore di autonomia)
  • Dimensioni: 259,8×171,4×8,9 mm (senza custodia), 270×190×20 mm (con custodia)
  • Peso: 620 g (senza custodia), 999 g (con custodia).

Aspetto, prime impressioni

L'aspetto di Arrows Tab QH35 può essere meglio descritto in una parola: ordinario. Se hai mai visto un tablet due in uno con una tastiera collegata magneticamente, allora sai di cosa stiamo parlando. Non c'è nessuna scelta di variazioni di colore qui: solo un nero noiosamente rigoroso.

Una parola sulla tastiera e sui magneti: questa cosa è attratta dal tablet con uno sforzo incredibile e lo fa con un clic molto forte, se provi a mettere il tablet sul pad di contatto senza tenerlo con la mano. Per quanto mi riguarda, questo è ancora più un vantaggio che un meno, anche se non riesco nemmeno a immaginare in quali scenari un utente potrebbe avere la possibilità di far cadere la tastiera. Solo se porti l'intera struttura dalla parte superiore, ma non è chiaro cosa fare con il supporto pieghevole penzolante in stile origami. Quindi, per il trasporto su brevi distanze, è meglio raccogliere il tablet in una custodia o portarlo come un normale laptop, tra le mani.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Quando è piegato, il dispositivo assomiglia a una cartella in pelle e sembra il più rigoroso possibile. La parte esterna della cover, ovviamente, è realizzata in similpelle, ma sembra abbastanza solida e non provoca una sensazione di economicità, come alcuni tablet cinesi. Quello stesso "supporto per origami", anch'esso ripiegato su magneti, non può vantare una grande forza di attrazione di questi, ma non è stato notato dietro la loro arbitraria separazione. All'interno è rifinito con un materiale vellutato e molto piacevole al tatto. In generale, per quanto riguarda la qualità costruttiva, il tablet cerca di mantenere il più possibile il marchio ed evitare contraccolpi e scricchiolii. Tuttavia, la back cover, realizzata in alluminio anodizzato, è estremamente disposta a raccogliere impronte digitali e riluttante a separarsene.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Sul pannello frontale puoi vedere il display, il logo dell'azienda, il sensore di luce ambientale, la fotocamera frontale, l'indicatore di carica della batteria e due altoparlanti negli angoli in alto a sinistra e a destra del lato anteriore. Il loro suono non è forte rispetto agli altoparlanti portatili, ma va bene per guardare video e l'effetto stereo è molto più evidente rispetto agli smartphone.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Dopo, in un inserto di plastica per antenne, c'è la fotocamera principale. Oltre a questo, non ci sono elementi funzionali su questo lato, solo adesivi con informazioni diverse.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sul lato sinistro (guardando lo schermo con orientamento orizzontale) il lato è vuoto e sul lato destro tutti i connettori sono concentrati: un jack audio combinato per un auricolare, un vero e proprio USB 3.0, microHDMI, microUSB (non non supporta la ricarica, solo per un adattatore OTG), due microfoni, slot per schede microSD e connettore di alimentazione rotondo. Se non si tiene conto del contact pad per la tastiera, che si trova in basso, allora queste sono tutte le possibilità per il collegamento di periferiche cablate. È bello che ci sia una USB a tutti gli effetti, ma è del tutto incomprensibile perché fosse impossibile realizzarne un'altra uguale (anche se versione 2.0), ma in una forma a tutti gli effetti, e non sotto forma di microUSB. Posso presumere che ciò serva a mantenere la compatibilità con varie unità flash OTG, adattatori e altra spazzatura che viene spesso utilizzata con gli smartphone, ma questo è ancora un vantaggio controverso.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1

Sulla parte superiore non ci sono altro che pulsanti meccanici: un bilanciere del volume, un pulsante di accensione e un pulsante di reset nascosto in un sottile foro. Non è presente alcun pulsante Windows sul tablet stesso, quindi acquisire screenshot è un po' più scomodo del solito.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non ci sono lamentele riguardo alla tastiera: è comoda come può essere in una tastiera a clip. Non c'è abbastanza retroilluminazione, ma questo non è estraneo a tali dispositivi. Ma non il layout più familiare ti farà passare un po' di tempo ad abituarti, il che è abbastanza naturale: il dispositivo è per i giapponesi e ha un layout giapponese. Ci sono diversi pulsanti aggiuntivi sulla tastiera, le cui azioni sono in qualche modo legate ai caratteri giapponesi (ho capito lo scopo di un solo tasto: passare da "hiragana" a "katakana") e il tasto Invio ha la forma di uno specchio lettera G. In linea di principio, per le persone che hanno l'abilità di digitare con il tocco, abituarsi non richiederà molto tempo. Per il resto, è meglio trovare adesivi opachi con caratteri cirillici: sono disponibili in tutti i principali negozi di apparecchiature informatiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Il touchpad, anche se funziona perfettamente, potrebbe essere più grande, almeno largo. Personalmente, invece, mi piace di più quando il touchpad ha due tasti separati e non fanno parte del sensore stesso, anche se intacca l'area utilizzabile.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Visualizza

Qui viene installato lo schermo IPS più comune, che fornisce il suo budget solo con una risoluzione, tutte le altre caratteristiche (luminosità, contrasto, angoli di visualizzazione) sono a un livello abbastanza accettabile. D'altra parte, non ho sentito una grave mancanza di densità dello schermo: una matrice a risoluzione più alta avrebbe sicuramente caricato ancora di più il processore già debole.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

La luminosità della matrice è sufficiente in una giornata di sole, ma non alla luce diretta del sole, la luminosità automatica funziona perfettamente. Il Gorilla Glass di una generazione sconosciuta non abbaglia molto, ma raccoglie le impronte digitali in modo molto attivo: non c'è rivestimento oleorepellente.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Prestazioni, multimedialità

Dire qualcosa di buono sulle prestazioni in questo caso è semplicemente impossibile. Se confrontati con gli analoghi basati sul sistema operativo Android, con la stessa quantità di RAM funzionano ancora notevolmente più velocemente, due gigabyte per Windows, soprattutto perché il decimo è semplicemente zero. In breve, tutte le funzionalità del tablet si fermano alla navigazione leggera (da cinque a sette semplici schede rimangono in background ancora adeguatamente, di più fanno riflettere il tablet), guardare film (video offline - fino al FullHD, online è meglio guardare in HD per non catturare microlag periodici) e, ancora, lavoro d'ufficio leggero: grandi quantità di dati in tabelle o documenti di testo con formattazione complessa faranno anche "grattare la rapa" al tablet, il pacchetto Office Mobile installato da Microsoft indirettamente lo conferma. Bene, sui moderni giochi tridimensionali e non c'è dubbio: "Klondike" è il nostro tutto!

Ниже - пара скриншотов из бенчмарков - по ним видно, насколько здесь все "печально".

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Scheda QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1 Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

С точки зрения мультимедиа здесь тоже нет никаких “козырей в рукаве”: динамики не блещут высокой громкостью, звук через гнездо для гарнитуры самый обычный, возможность долгосрочного расширения хранилища заканчивается на картах памяти (официально - до 128 ГБ, проверить карты большего объема Не выдалось возможности), слава богу, что хоть есть разъем microhdmi для вывода картинки - полезное дополнение, которого так не хватает на Android-Планшетах. Передача картинки по Miracast, само собой, тоже присутствует.

Lo storage integrato di 128 gigabyte è realizzato utilizzando la tecnologia eMMC, e quindi non può vantare velocità elevate, ma in ogni caso sarà più veloce (e più affidabile) degli hard disk economici installati in laptop a basso prezzo.< /p>

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Non vale la pena parlare seriamente di macchine fotografiche e lo sciocco capisce che non sono qui per creare capolavori. La fotocamera principale con una risoluzione di 5 MP si adatta normalmente all'acquisizione di documenti e testo, mentre la fotocamera frontale con una risoluzione di 2 MP si adatta solo alla comunicazione video.

Batteria

Secondo il produttore, la durata della batteria del tablet è fino a sette ore e mezza in modalità mista. Come sempre, queste cifre sono leggermente sopravvalutate, ma non possono nemmeno essere definite irraggiungibili - data la scarsa luminosità, sono abbastanza reali. La riproduzione di video HD a media luminosità su Youtube scaricherà il tablet in 6,5 ore, il che è abbastanza normale in questa classe. In modalità navigazione, QH35 ha funzionato per circa 6 ore.

La ricarica con un'unità standard richiederà poco meno di 3 ore, inoltre non è l'indicatore migliore e inoltre non puoi perdere il caricabatterie, perché non sarai in grado di alimentare il dispositivo tramite microUSB.

p>

Comunicazioni

Non ci sono "sorprese" qui: il tablet cattura perfettamente le reti Wi-Fi, sia nelle bande 2,4 GHz che 5 GHz. Le antenne si trovano nella parte superiore del case (in orientamento orizzontale), quindi è quasi impossibile bloccarle a mano, a meno che non si prenda il tablet in orientamento verticale e si chiuda di proposito l'intero cappuccio di plastica con le mani. Il modulo Bluetooth fa un ottimo lavoro anche nel collegare le periferiche, si tiene stabilmente in contatto anche con tre accessori collegati contemporaneamente (mouse, tastiera, auricolare), peccato che non ci sia un modulo NFC familiare ad altri modelli di questo produttore per la connessione rapida, anche se sui tablet Windows questo è meno rilevante.

Ovviamente, è impossibile sopravvalutare un vero e proprio connettore USB 3.0: non tutti i laptop hanno tali connettori, per non parlare dei tablet. Ho collegato il tablet alla docking station universale Lenovo Thinkpad tramite USB 3.0 e ho ottenuto una macchina funzionante a tutti gli effetti (anche se debole), con due connettori per monitor, cinque porte USB 3.0 e una porta LAN.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

Conclusione

Dire che il tablet non è all'altezza delle aspettative del marchio Fujitsu è come non dire nulla. Sì, qui la qualità costruttiva è buona, la tastiera è facile da digitare (considerando che è "inferiore"), la qualità di ricezione dei moduli wireless è buona, ma non c'è assolutamente un solo "chip" interessante o unico che fan del marchio giapponese sono abituati. No, decisamente, il tablet non è "cattivo". Ma noioso e dimenticabile - facilmente, perché si differenzia dalle sue numerose controparti cinesi solo per la targhetta di un'azienda famosa e non per le innovazioni tecnologiche.

Scheda frecce Fujitsu QH35/B1

A proposito, già nella prossima generazione di tablet da dieci pollici, i giapponesi sono notevolmente migliorati: nel modello Arrows Tab WQ2 del 2017, anche se la componente hardware non è migliorata molto (4 GB di RAM, uno schermo FullHD, sono apparsi un connettore USB di tipo C e uno scanner di impronte digitali, ma "Atom" è rimasto all'incirca lo stesso e quelli Chair o 128 GB di memoria eMMC), ma la durata della batteria è quasi raddoppiata, la protezione dall'acqua a tutti gli effetti è ritornato, sono tornate ampie configurazioni con vari accessori (docking station, vari tipi di tastiere, stilo di marca) e, soprattutto, la produzione è tornata in Giappone, e ora questi tablet, come prima, sono assemblati in uno stabilimento di Izumino. Bene, l'eroe di oggi è stato rapidamente ritirato dalla vendita, il che non sorprende: i consumatori vogliono un vero "JDM" e non beni di consumo cinesi, anche se ben fatti.

Recensione del tablet Fujitsu Arrows Tab QH35/B1 Windows

Gli argomenti dei tablet giapponesi, così come i laptop, sono molto meno trattati rispetto agli argomenti dei telefoni giapponesi. Quando si tratta di PC portatili dal Giappone, alcuni penseranno immediatamente ai "cavalli da lavoro senza pretese" di Toshiba, ai robusti Toughbook di Panasonic e, forse, qualcuno ricorderà i laptop Lavie più leggeri di NEC. Ma in generale, in questo mercato (come in molte altre nicchie di elettronica di consumo), i produttori cinesi e taiwanesi dominano lo spettacolo e la tecnologia del Paese del Sol Levante è raramente ascoltata all'orizzonte delle notizie.

Quando si tratta di laptop giapponesi, i Toughbook di Panasonic sono tra i primi a venire in mente

Fujitsu, rispetto ad altre aziende giapponesi, si è sempre distinta per soluzioni ingegneristiche uniche e per la più alta qualità costruttiva dei suoi dispositivi. Prendi il leggendario tablet due in uno Arrows Tab QH77/M, che aveva un dispositivo di raffreddamento raffreddato ad aria, ma era protetto dall'immersione in acqua, o è anche protetto dall'acqua (ma senza dispositivi di raffreddamento) "fratellino" Arrows Tab Il QH55 /M, o il recente F-02K Arrows Tab per il vettore giapponese Docomo, combina un classico corpo sottile con protezione dall'acqua (IP68) e dagli urti (MIL-STD 810G), nonché uno stilo attivo di Wacom e uno scanner dell'iride. < /p>

Tablet Fujitsu Arrows Tab QH77M 2-in-1 impermeabile con raffreddamento attivo

Purtroppo, questo non c'è da aspettarselo dal dispositivo che ho recensito oggi: questo è il tablet Windows da 10 pollici economico più comune con una tastiera a clip e una completa mancanza di chip e funzionalità interessanti. Che dire, l'iscrizione sul suo corpo non nasconde nemmeno il fatto che non sia stato assemblato negli stabilimenti giapponesi Fujitsu (ad esempio nella città di Kato, prefettura di Hyogo, o nella città di Izumino, prefettura di Shimane), dove tutti i migliori dispositivi provengono per il mercato interno o per operatori giapponesi, ma “solo” in Cina. Questo significa che il tablet è "cattivo"? Proviamo a capirlo.

Set di consegna

Come accennato in precedenza, il tablet non supporta accessori particolari, quindi nella confezione, oltre alla carta straccia, troverai il tablet stesso, una custodia per tastiera a clip e un alimentatore 5V e 3A con un semplice tappo a botte. Anche la squallida docking station, come nei vecchi modelli, non è qui.

Specifiche

  • Sistema operativo: Windows 10 Home a 32 bit
  • Processore: Quad Core 1,44 GHz (fino a 1,92 GHz con Turbo Boost), Intel® Atom™ x5-Z8350
  • Grafica: Intel® HD Graphics 400
  • RAM: 2GB DDR3L-1600
  • ROM: eMMC da 128 GB
  • Display: 10.1", 1280*800 pixel, IPS, Corning Gorilla Glass (nessuna generazione specificata)
  • Fotocamera principale: 5 MP
  • Fotocamera anteriore: 2 MP
  • Supporto scheda di memoria: microSDXC fino a 64 Gb
  • Wi-Fi a/b/g/n/ac
  • Bluetooth 4.0
  • USB 2.0 (tramite host microUSB) e USB Type-A 3.0
  • Jack per cuffie da 3,5 mm
  • Connettore MicroHDMI
  • Microsoft Office Mobile (Word, Excel, Powerpoint) preinstallato
  • Batteria: 25,9 Wh (fino a 7,5 ore di autonomia)
  • Dimensioni: 259,8×171,4×8,9 mm (senza custodia), 270×190×20 mm (con custodia)
  • Peso: 620 g (senza custodia), 999 g (con custodia).

Aspetto, prime impressioni

L'aspetto di Arrows Tab QH35 può essere meglio descritto in una parola: ordinario. Se hai mai visto un tablet due in uno con una tastiera collegata magneticamente, allora sai di cosa stiamo parlando. Non c'è nessuna scelta di variazioni di colore qui: solo un nero noiosamente rigoroso.

Una parola sulla tastiera e sui magneti: questa cosa è attratta dal tablet con uno sforzo incredibile e lo fa con un clic molto forte, se provi a mettere il tablet sul pad di contatto senza tenerlo con la mano. Per quanto mi riguarda, questo è ancora più un vantaggio che un meno, anche se non riesco nemmeno a immaginare in quali scenari un utente potrebbe avere la possibilità di far cadere la tastiera. Solo se porti l'intera struttura dalla parte superiore, ma non è chiaro cosa fare con il supporto pieghevole penzolante in stile origami. Quindi, per il trasporto su brevi distanze, è meglio raccogliere il tablet in una custodia o portarlo come un normale laptop, tra le mani.

Quando è piegato, il dispositivo assomiglia a una cartella in pelle e sembra il più rigoroso possibile. La parte esterna della cover, ovviamente, è realizzata in similpelle, ma sembra abbastanza solida e non provoca una sensazione di economicità, come alcuni tablet cinesi. Quello stesso "supporto per origami", anch'esso ripiegato su magneti, non può vantare una grande forza di attrazione di questi, ma non è stato notato dietro la loro arbitraria separazione. All'interno è rifinito con un materiale vellutato e molto piacevole al tatto. In generale, per quanto riguarda la qualità costruttiva, il tablet cerca di mantenere il più possibile il marchio ed evitare contraccolpi e scricchiolii. Tuttavia, la back cover, realizzata in alluminio anodizzato, è estremamente disposta a raccogliere impronte digitali e riluttante a separarsene.

Sul pannello frontale puoi vedere il display, il logo dell'azienda, il sensore di luce ambientale, la fotocamera frontale, l'indicatore di carica della batteria e due altoparlanti negli angoli in alto a sinistra e a destra del lato anteriore. Il loro suono non è forte rispetto agli altoparlanti portatili, ma va bene per guardare video e l'effetto stereo è molto più evidente rispetto agli smartphone.

Dopo, in un inserto di plastica per antenne, c'è la fotocamera principale. Oltre a questo, non ci sono elementi funzionali su questo lato, solo adesivi con informazioni diverse.

Sul lato sinistro (guardando lo schermo con orientamento orizzontale) il lato è vuoto e sul lato destro tutti i connettori sono concentrati: un jack audio combinato per un auricolare, un vero e proprio USB 3.0, microHDMI, microUSB (non non supporta la ricarica, solo per un adattatore OTG), due microfoni, slot per schede microSD e connettore di alimentazione rotondo. Se non si tiene conto del contact pad per la tastiera, che si trova in basso, allora queste sono tutte le possibilità per il collegamento di periferiche cablate. È bello che ci sia una USB a tutti gli effetti, ma è del tutto incomprensibile perché fosse impossibile realizzarne un'altra uguale (anche se versione 2.0), ma in una forma a tutti gli effetti, e non sotto forma di microUSB. Posso presumere che ciò serva a mantenere la compatibilità con varie unità flash OTG, adattatori e altra spazzatura che viene spesso utilizzata con gli smartphone, ma questo è ancora un vantaggio controverso.

Sulla parte superiore non ci sono altro che pulsanti meccanici: un bilanciere del volume, un pulsante di accensione e un pulsante di reset nascosto in un sottile foro. Non è presente alcun pulsante Windows sul tablet stesso, quindi acquisire screenshot è un po' più scomodo del solito.

Non ci sono lamentele riguardo alla tastiera: è comoda come può essere in una tastiera a clip. Non c'è abbastanza retroilluminazione, ma questo non è estraneo a tali dispositivi. Ma non il layout più familiare ti farà passare un po' di tempo ad abituarti, il che è abbastanza naturale: il dispositivo è per i giapponesi e ha un layout giapponese. Ci sono diversi pulsanti aggiuntivi sulla tastiera, le cui azioni sono in qualche modo legate ai caratteri giapponesi (ho capito lo scopo di un solo tasto: passare da "hiragana" a "katakana") e il tasto Invio ha la forma di uno specchio lettera G. In linea di principio, per le persone che hanno l'abilità di digitare con il tocco, abituarsi non richiederà molto tempo. Per il resto, è meglio trovare adesivi opachi con caratteri cirillici: sono disponibili in tutti i principali negozi di apparecchiature informatiche.

Il touchpad, anche se funziona perfettamente, potrebbe essere più grande, almeno largo. Personalmente, invece, mi piace di più quando il touchpad ha due tasti separati e non fanno parte del sensore stesso, anche se intacca l'area utilizzabile.

Visualizza

Qui viene installato lo schermo IPS più comune, che fornisce il suo budget solo con una risoluzione, tutte le altre caratteristiche (luminosità, contrasto, angoli di visualizzazione) sono a un livello abbastanza accettabile. D'altra parte, non ho sentito una grave mancanza di densità dello schermo: una matrice a risoluzione più alta avrebbe sicuramente caricato ancora di più il processore già debole.

La luminosità della matrice è sufficiente in una giornata di sole, ma non alla luce diretta del sole, la luminosità automatica funziona perfettamente. Il Gorilla Glass di una generazione sconosciuta non abbaglia molto, ma raccoglie le impronte digitali in modo molto attivo: non c'è rivestimento oleorepellente.

Prestazioni, multimedia

Dire qualcosa di buono sulle prestazioni in questo caso è semplicemente impossibile. Se confrontati con gli analoghi basati sul sistema operativo Android, con la stessa quantità di RAM funzionano ancora notevolmente più velocemente, due gigabyte per Windows, soprattutto perché il decimo è semplicemente zero. In breve, tutte le funzionalità del tablet si fermano alla navigazione leggera (da cinque a sette semplici schede rimangono in background ancora adeguatamente, di più fanno riflettere il tablet), guardare film (video offline - fino al FullHD, online è meglio guardare in HD per non catturare micro-lag periodici) e, ancora, un lavoro d'ufficio leggero: grandi quantità di dati in tabelle o documenti di testo con formattazione complessa faranno sì che il tablet "si gratta la rapa", il pacchetto Office Mobile installato da Microsoft lo conferma indirettamente. Bene, sui moderni giochi tridimensionali e non c'è dubbio: "Klondike" è il nostro tutto!

Di seguito sono riportati un paio di screenshot dei benchmark: mostrano quanto tutto sia "triste" qui.

In termini di multimedialità, anche qui non ci sono asso nella manica: gli altoparlanti non brillano ad alto volume, il suono attraverso il jack per le cuffie è il più comune, la possibilità di espansione della memoria a lungo termine finisce sulle schede di memoria (ufficialmente - fino a 128 GB, controlla le schede più grandi non date l'opportunità), grazie a Dio c'è almeno un connettore microHDMI per visualizzare le immagini - un'utile aggiunta, che è così carente sui tablet Android. Ovviamente è presente anche la trasmissione di immagini tramite Miracast.

Lo storage integrato di 128 gigabyte è realizzato utilizzando la tecnologia eMMC, e quindi non può vantare velocità elevate, ma in ogni caso sarà più veloce (e più affidabile) degli hard disk economici installati in laptop a basso prezzo.< /p>

Non vale la pena parlare seriamente di macchine fotografiche e lo sciocco capisce che non sono qui per creare capolavori. La fotocamera principale con una risoluzione di 5 MP si adatta normalmente all'acquisizione di documenti e testo, mentre la fotocamera frontale con una risoluzione di 2 MP si adatta solo alla comunicazione video.

Ovviamente, è impossibile sopravvalutare un vero e proprio connettore USB 3.0: non tutti i laptop hanno tali connettori, per non parlare dei tablet. Ho collegato il tablet alla docking station universale Lenovo Thinkpad tramite USB 3.0 e ho ottenuto una macchina funzionante a tutti gli effetti (anche se debole), con due connettori per monitor, cinque porte USB 3.0 e una porta LAN.

Conclusione

Dire che il tablet non è all'altezza delle aspettative del marchio Fujitsu è come non dire nulla. Sì, qui la qualità costruttiva è buona, la tastiera è facile da digitare (considerando che è "inferiore"), la qualità di ricezione dei moduli wireless è buona, ma non c'è assolutamente un solo "chip" interessante o unico che fan del marchio giapponese sono abituati. No, decisamente, il tablet non è "cattivo". Ma noioso e dimenticabile - facilmente, perché si differenzia dalle sue numerose controparti cinesi solo per la targhetta di un'azienda famosa e non per le innovazioni tecnologiche.

A proposito, già nella prossima generazione di tablet da dieci pollici, i giapponesi sono notevolmente migliorati: nel modello Arrows Tab WQ2 del 2017, anche se la componente hardware non è migliorata molto (4 GB di RAM, uno schermo FullHD, sono comparsi un connettore USB Type-C e uno scanner di impronte digitali, ma "Atom" è rimasto all'incirca lo stesso e quelli Study Desk e Chair avevano 128 GB di memoria eMMC), ma la durata della batteria è quasi raddoppiata, è tornata la protezione completa dall'acqua, ampia sono tornate le configurazioni con vari accessori (docking station, vari tipi di tastiere, stilo marchiato) e, soprattutto, la produzione è tornata in Giappone, e ora questi tablet, come prima, sono assemblati in uno stabilimento di Izumino. Bene, l'eroe di oggi è stato rapidamente ritirato dalla vendita, il che non sorprende: i consumatori vogliono un vero "JDM" e non beni di consumo cinesi, anche se ben fatti.

A proposito, già nella prossima generazione di tablet da dieci pollici, i giapponesi sono notevolmente migliorati: nel modello Arrows Tab WQ2 del 2017, sebbene il componente "ferro" non sia migliorato molto (4 GB di RAM, schermo FullHD, un tipo USB Sono apparsi il connettore -C e uno scanner di impronte digitali, ma sono rimasti più o meno lo stesso "Atom" e quelli Scrivania e sedia per lo studio Scrivania e sedia di studio 128 GB di memoria eMMC), ma la durata della batteria è quasi raddoppiata, è tornata la protezione completa dall'acqua, sono tornate ampie configurazioni con vari accessori (docking station, vari tipi di tastiere, stilo di marca) e, soprattutto, la produzione è tornata in Giappone, ed ora queste tavolette, come prima, sono assemblate nella fabbrica di Izumino. Bene, l'eroe di oggi è stato rapidamente ritirato dalla vendita, il che non sorprende: i consumatori vogliono un vero "JDM" e non beni di consumo cinesi, anche se di qualità.